LICENZIAMENTI COLLETTIVI: SONO INCLUSI I DIRIGENTI

La norma contenuta nella Legge Europea (che recepisce la sentenza della Corte europea n. 596/2012) modifica il dettato della L. n. 223/1991, inserendo nel novero dei soggetti interessati dalle procedure di licenziamento collettivo anche i lavoratori con qualifica dirigenziale.
Tale inclusione comporta la modifica di aspetti operativi che riguardano sia il calcolo della soglia dei 15 dipendenti che il numero minimo di lavoratori interessati dalla procedura, inoltre varierà anche la comunicazione di apertura della procedura in quanto fra i destinatari dovranno essere inserite anche le organizzazioni di rappresentanza sindacale dei manager.