Licenziamento per scarso rendimento: quando è legittimo?

Con la sentenza n. 14310 del 9 luglio 2015, la Corte di Cassazione ha dichiarato legittimo il licenziamento per scarso rendimento operato nei confronti di un lavoratore in quanto, essendo individuabili parametri oggettivi per valutare che la prestazione lavorativa fosse eseguita con diligenza e professionalità medie, si è verificato un sensibile scostamento dalla media. 
Tale fattispecie ha permesso di identificare una non corretta esecuzione della prestazione e ha legittimato l’azienda a recedere dal rapporto.