Licenziamento per superamento periodo di comporto: attenzione al conteggio delle assenze!

errore conteggio periodo comporto studio paserioCon la sentenza n. 10252 del 18 maggio 2016, la Suprema Corte ha sancito che il datore di lavoro che operi un licenziamento per superamento del periodo di comporto, non risulta obbligato ad indicare in maniera dettagliata il conteggio delle assenze che hanno portato al licenziamento.

Tuttavia, se il datore di lavoro procede con l’esplicitare il dettaglio delle assenze non può poi riferirsi ad un periodo che lui stesso non ha preso in considerazione al momento in cui ha ritenuto di disporre il licenziamento, in quanto è necessario rispettare il principio dell’immutabilità delle ragioni comunicate a sostengo del recesso.