MARZO 2015: AL VIA IL MONITORAGGIO SULL’APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI STRESS LAVORO-CORRELATO

Vi informiamo che il Ministero del Lavoro, in collaborazione con l’Inail, eseguirà un monitoraggio circa lo stato di applicazione della normativa in vigore in materia di stress lavoro-correlato, in modo da individuare gli eventuali problemi riscontrati dalle Imprese.
Tale attività verrà avviata nel Marzo 2015 e interesserà 1000 Imprese presenti sul territorio nazionale, delle quali 223 nella Regione Lombardia.
È opportuno ricordare che l’art. 28, comma 1 e comma 1-bis del D.Lgs. n. 81/2008, obbliga ciascun Datore di Lavoro ad eseguire anche la valutazione dei rischi relativi allo stress lavoro-correlato, secondo le indicazioni elaborate dalla Commissione consultiva permanente per la salute e la sicurezza sul lavoro, a decorrere dalla del 31 Dicembre 2010. 
Gli esiti della valutazione rischio stress lavoro-correlato devono inoltre essere riportati nel Documento di Valutazione dei Rischi aziendale.
L’inadempienza a tale obbligo di legge è punito dell’art. 55 del D.Lgs. n. 81/2008 con l’arresto da 3 a 6 mesi o con l’ammenda da 2.740,00 a 7.014,00 Euro.
Per completezza, ricordiamo che l’Inail per agevolare le Aziende in tema di valutazione e gestione del rischio stress lavoro-correlato ha elaborato un apposito manuale.