MODIFICATA LA TASSAZIONE DELLE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI

Con circolare n. 2 E del 13 febbraio 2015, l’Agenzia delle Entrate ha illustratole nuove regole in materia di previdenza complementare introdotte dall’art. 1 della L. n. 190/2014 (Legge di Stabilità 2015), con particolare riferimento alle novità relative all’imposta sostitutiva del 20% sul risultato di gestione maturato nel periodo d’imposta con effetto dal 1° gennaio 2014, soffermandosi inoltre sulle modalità di calcolo della base imponibile sulla quale applicare l’imposta al fine di tener conto degli investimenti effettuati dai fondi pensione in titoli di Stato, i cui redditi scontano l’aliquota agevolata del 12,50%.