ORE DI IMPIEGO EXTRA NON RETRIBUITE: ONERE DELLA PROVA GRAVA A CARICO DEL LAVORATORE

Con la sentenza n. 20055 del 17 ottobre 2014, la Corte di Cassazione ha confermato le decisioni del Tribunale e della Corte d’Appello di Roma che avevano rigettato la domanda proposta da un lavoratore, avverso la società in cui era impiegato, riguardante il riconoscimento del lavoro straordinario prestato nonché dell’incidenza di questo su altri istituti.
Infatti, i cedolini di presenza non sono stati prodotti unitamente al ricorso, né è stato riportato il contenuto per stralcio, senza infine operare un confronto con quanto sarebbe stato già corrisposto a titolo di retribuzione straordinaria.