PERIODO DI PROVA: AMMISSIBILE LA RIPROPOSIZIONE IN OCCASIONE DI UN SECONDO RAPPORTO DI LAVORO CON LE MEDESIME MANSIONI

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 23381 del 3 novembre 2014, si è pronunciata in merito alla possibilità di un nuovo periodo di prova nell’ambito di un secondo rapporto di lavoro il quale prevede lo svolgimento delle medesime mansioni. 
Il motivo della ripetizione è quello di soddisfare esigenze di valutazione d’insieme sulle attitudini personali, e non unicamente professionali, del lavoratore con riferimento al carattere definitivo delle responsabilità a lui attribuite.
La Suprema Corte ha ritenuto ammissibile la ripetizione della prova qualora, nel tempo, siano intervenuti ulteriori fattori che sono sono già stati oggetto di valutazione nel corso del precedente rapporto e che possono non riguardare unicamente le capacità professionali del lavoratore, ma anche alle abitudini di vita, alle condizioni personali o di salute del lavoratore a seconda dell’importanza della mansione che questi andrà a svolgere.