PUBBLICATE LE RETRIBUZIONI CONVENZIONALI PER L’ANNO 2015 PER I LAVORATORI OPERANTI IN PAESI EXTRACOMUNITARI

L’Inail ha emanato la circolare n. 28 del 6 febbraio 2015, con la quale comunica le retribuzioni convenzionali mensili da prendere a base per il calcolo dei contributi 2015 dovuti per i lavoratori operanti all’estero in Paesi extracomunitari.
Trattandosi di retribuzioni convenzionali riferite a lavoratori che svolgono attività lavorativa subordinata, sono escluse da tale ambito altre tipologie di rapporto di lavoro, quali ad esempio, le collaborazioni coordinate e continuative e le collaborazioni occasionali.
Tali retribuzioni valgono per i lavoratori operanti nei Paesi extracomunitari diversi da quelli con i quali sono in vigore accordi di sicurezza sociale, anche parziali, pertanto, ai fini assicurativi Inail, sono esclusi dall’ambito di applicazione del regime delle retribuzioni convenzionali in argomento gli:
• Stati membri dell’Unione Europea (Austria, Belgio, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svezia, Repubblica Ceca, Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Slovacchia, Slovenia, Ungheria, Bulgaria, Romania);
• Stati ai quali si applica la normativa comunitaria (Liechtenstein, Norvegia, Islanda, Svizzera);
• Stati con i quali sono state stipulate convenzioni di sicurezza sociale.