Rafforzamento delle attività ispettive per le aziende beneficiarie dell’esonero contributivo

Il Ministero del Lavoro ha comunicato il rafforzamento delle attività ispettive, in collaborazione con l’Inps, per identificare i casi di irregolare applicazione dell’esonero previsto dalla L. n. 190/2014.
Tale attività di verifica è stata avviata già dal mese di giugno, ma viene ora rafforzata attraverso una stretta collaborazione con l’Inps.
I possibili comportamenti elusivi volti alla precostituzione artificiosa delle condizioni utili a godere dell’esonero saranno oggetto di attenzione attraverso l’incrocio delle banche dati già esistenti. 
L’Inps procederà col fornire alla DTL la lista delle imprese interessate, per le quali saranno esaminate le posizioni lavorative, anche precedenti, del personale per il quale si fruisce dell’esonero.
Già sulla base di questa attività sarà possibile evidenziare quei comportamenti fraudolenti, che potranno coinvolgere anche eventuali soggetti terzi che abbiano contribuito alla realizzazione di questi comportamenti.