Riscatto ai fini pensionistici del servizio civile universale su base volontaria

Con circolare n. 108 del 6 luglio 2017, l’INPS ha fornito chiarimenti circa l’istituzione del servizio civile universale su base volontaria e il riscatto ai fini pensionistici.

Per i soggetti iscritti al Fondo pensioni lavoratori dipendenti e alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi, alle forme sostitutive ed esclusive dell’AGO e alla Gestione Separata, i periodi corrispondenti al servizio civile universale su base volontaria sono riscattabili, in tutto o in parte, a domanda dell’assicurato, senza oneri a carico del Fondo Nazionale del Servizio civile, sempreché gli stessi non siano già coperti da contribuzione in alcuno dei regimi stessi.

La presentazione della relativa domanda di riscatto non è soggetta a termini di decadenza ed è rimessa alla volontà del richiedente, che potrà limitare il riscatto anche solo ad una parte dei periodi corrispondenti al servizio civile universale su base volontaria effettuato. La domanda potrà essere presentata esclusivamente per via telematica.