Risoluzione consensuale: confermata l’applicazione della procedura di convalida

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 12128/2015, ha ritenuto che, nonostante la disposizione normativa si riferisca testualmente alle sole dimissioni, la disciplina della convalida sia applicabile anche alle ipotesi di risoluzione consensuale.
Quindi, nonostante le due tipologie negoziali si distinguano chiaramente per struttura, connessa all’unilateralità della prima ed alla bilateralità della seconda, esse hanno in comune l’effetto, ovvero quello di produrre la risoluzione del rapporto di lavoro, effetto cui è connesso l’intento protettivo della disciplina di legge, finalizzata ad evitare che il lavoratore, in un momento particolare, risolva il rapporto esprimendo una volontà che non si sia correttamente determinata.