Sancita l’incompatibilità tra NASpI e risoluzione consensuale del rapporto di lavoro

Con la nota del 12 febbraio 2016, il Ministero del Lavoro ha chiarito l’impossibilità di riconoscere la NASpI nel caso in cui il rapporto di lavoro cessi a seguito di richiesta congiunta, con il datore di lavoro, di risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, per le aziende dimensionate al di sotto dei 15 dipendenti al di fuori del tentativo obbligatorio di conciliazione, di cui all’articolo 7 della legge n. 604/1966 come modificato dall’articolo 1, comma 40, della legge n. 92/2012.