Solidarietà negli appalti: la nuova disciplina

Con l’entrata in vigore del D.L. n. 25/2017 il 17 marzo 2017, è stata introdotta la nuova disciplina della responsabilità solidale in materia di appalti.

Infatti, sono stati eliminati il beneficio della preventiva escussione ed la possibilità, da parte dei contratti collettivi, di modificare le regole della solidarietà passiva.

Ciò significa che, a seguito delle predette modifiche, il committente può essere attaccato anche

prima dell’appaltatore, dovendo pagare direttamente al lavoratore tutti i crediti, salvo il diritto di rivalsa sull’appaltatore.