Solidarietà negli appalti – Prescrizione quinquennale contributi: la nota dell’INL

L’INL, con la nota n. 9943/2019, ha fornito ulteriori chiarimenti in merito al termine entro cui è possibile far valere la responsabilità solidale del committente per debiti contributivi, a fronte della recente pronuncia della Corte di Cassazione n. 22110/2019. 

L’INL, in ossequio a quanto affermato dalla Corte, ha ribadito che il termine decadenziale di due anni (ex art. 29, co. 2, D. Lgs. n. 276/2003) riguarda esclusivamente l’esercizio, da parte del lavoratore, dell’azione nei confronti del responsabile solidale per ottenere il soddisfacimento dei crediti retributivi. Tale termine, non risulta, invece, applicabile, all’azione, promossa dagli Enti previdenziali, volta al soddisfacimento della pretesa contributiva, che risulta, pertanto, soggetta alla sola prescrizione quinquennale (ex art. 3, co. 9, L. n. 335/1995).