TUTELA DEI MINORI E CERTIFICATO DEL CASELLARIO GIUDIZIALE: LE FAQ DEL MINISTERO SUI TITOLARI DI PARTITA IVA

Il Ministero della Giustizia ha pubblicato sul proprio sito alcune FAQ relative all’obbligo di richiedere il certificato del casellario giudiziale per chi assume nuovi dipendenti per lo svolgimento di attività a contatto con i minori. 
In particolare è stato sottolineato che anche le attività svolte mediante rapporti di natura autonoma, con titolare di partita Iva, sono soggette agli obblighi in questione.
Per completezza si riporta il testo integrale della FAQ pubblicata:
“Sono la vice-presidente di una Associazione Culturale che organizza, tra le altre cose, corsi di scuola di musica primaria (quindi rivolti principalmente a minorenni). Per l’organizzazione di questi corsi ci avvaliamo della collaborazione di professionisti che rilasciano regolare fattura come titolari di partita iva. Ci dobbiamo ritenere datori di lavoro e quindi richiedere per questi professionisti il certificato penale del casellario giudiziale ai sensi dell’art. 25 bis del DPR 313/2002?”
“Si, qualora l’attività svolta dal professionista sia oggetto di un contratto, comunque qualificato, che faccia sorgere un rapporto di lavoro con prestazioni corrispettive”.