Consigliere di amministrazione: quale rapporto con la società?

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 345/2020ha affermato che, tra il consigliere di amministrazione la società di capitali presso cui presta la propria attività lavorativa, sussiste un rapporto di immedesimazione organica. 

La Corte, tuttavia, non esclude che, a determinate condizioni, possa instaurarsi tra lo stesso e l’ente, un rapporto di lavoro di tipo subordinato, autonomo oppure d’opera.  

In questi casi, a fronte di eventuale contenzioso tra la società e l’amministratore relativamente al rapporto di lavoro, la competenza risulta del giudice del lavoro, non della sezione del tribunale specializzata in materia di impresa.