Indennità di cassa-maneggio denaro: quale disciplina?

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 22294/2019, ha chiarito che l’indennità di cassa e di maneggio di denaro è un istituto di derivazione esclusivamente contrattuale, e pertanto, la disciplina relativa alle condizioni di insorgenza del relativo diritto in capo al lavoratorevanno individuate esclusivamente all’interno del CCNL applicabile al rapporto di lavoro.  

La Corte precisa, inoltre, che per il riconoscimento dell’indennità in oggetto è necessario che il lavoratore svolga un’attività a contatto col denaro: 

  • avente il carattere, se non di esclusività, quanto meno di continuità e non occasionalità; 
  • che comporti l’esposizione del lavoratore ad una possibile responsabilità, anche di carattere finanziario.