Trasferimento gruppo di lavoratori: illegittimo se iscritti allo stesso sindacato

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 1/2020, ha ritenuto illegittimo il trasferimento disposto nei confronti di un gruppo di lavoratori affiliati o iscritti alla medesima organizzazione sindacale.

La Corte ha precisato che, nonostante il trasferimento dei lavoratori sia disposto per comprovate esigenze produttive, non può essere esclusa l’ipotesi che tale trasferimento massivo possa costituire condotta antisindacale (per violazione dell’art. 28, L. 300/1970 e del D. Lgs. n. 216/2003, sotto il profilo discriminatorio della libertà di espressione delle proprie convinzioni personali).