Licenziamento per GMO: onere di repechage a carico del datore di lavoro

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 29099/2019, in materia di repêchage, ha affermato che, in caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo con conseguente soppressione della posizione lavorativa a cui era addetto il dipendente licenziato, il datore di lavoro ha l’onere di dimostrare:   che al momento del licenziamento non sussistesse alcuna posizione di lavoro analoga a quella soppressa per l’espletamento di mansioni equivalenti;  in attuazione del principio […]